MagicGol è l'app per fantallenatori che tutti aspettavano.
Si è giocato un insolito turno infrasettimanale (quello dei recuperi per la 27esima giornata), tra martedì e mercoledì. Quattordici le squadre scese in campo per sette incontri, che ci hanno dato alcune indicazioni importanti in chiave fantacalcio per questo scorcio finale di campionato. Ecco, secondo noi, chi sono i profili sui quali si può puntare in queste ultime otto giornate che mancano da qui a maggio.

Portieri

Fra i pali si è confermato una sicurezza Samir Handanovic: 7 in pagella per lui e porta inviolata. Nonostante i due gol presi si è ben comportato anche Berisha dell'Atalanta, ma da qui alla fine è possibile che il portiere albanese si alterni con Gollini come già successo domenica scorsa. Sempre fra i top anche Mattia Perin, una sufficienza piena contro il Cagliari anche se il gol è arrivato. E' sembrato invece leggermente in calo Sorrentino del Chievo, non perfetto in occasione del pareggio del Sassuolo, ma un vecchio adagio ci dice che è meglio non scommettere contro di lui perchè sa sempre come riprendersi...

Difensori

In difesa spicca ancora una volta in questo girone di ritorno la coppia Bonucci-Romagnoli: altra sufficienza piena e zero malus. Molto bene anche Ferrari della Sampdoria: che sia finalmente alle spalle il periodo buio per la squadra di Giampaolo? Non ha deluso neanche Cancelo, moto perpetuo sulla fascia destra nerazzurra e sempre col bonus in canna, mentre finisce dietro la lavagna il giovane terzino del Sassuolo Adjapong, espulso per un bruttissimo intervento su Sorrentino. Volete un nome a sorpresa? E' quello di Joachim Andersen, difensore danese classe 1996 della Sampdoria che, al suo esordio su un campo difficile come quello di Bergamo, si è subito guadagnato un 6,5 che lascia ben sperare per il proseguo: chissà che Giampaolo non gli dia qualche altra chance..

Centrocampisti

A centrocampo lasciateci citare per primo il nome di Adem Ljajic. Il rientro del folletto serbo è coinciso con due larghe vittorie del Torino, accompagnate da due ottime prestazioni dell'ex fantasista della Fiorentina. Potrebbe essere la rivelazione da qui alla fine del campionato. Sembra rinato anche Brozovic nell'Inter, mentre Barella ormai è una garanzia nel Cagliari e adesso tira anche i rigori. Nel Chievo che sta tentando di risalire la corrente sono imprescindibili Giaccherini ed il Pata Castro, mentre il nome nuovo è quello di Iuri Medeiros, che nel Genoa sta ricordando un po' quello che fece Suso nella seconda parte della stagione 2015-16. Bocciati, o quanto meno rimandati, Ricky Alvarez della Sampdoria e Barak dell'Udinese. Volete due certezze? Iago Falque e Federico Chiesa.

Attaccanti

In attacco, finalmente lo possiamo dire: il Gallo è tornato! La tripletta di Andrea Belotti contro il Crotone è la notizia che tutti i fanta-allenatori attendevano: i suoi gol da qui alla fine possono fare la differenza. Sembra essere tornato quello di una volta anche il Cholito Simeone, e pure Gianluca Lapadula ha fatto vedere lampi di continuità sbloccandosi su azione. La sorpresa è Cheick Diabatè, 194 cm dal Mali, che con il Benevento quando gioca segna sempre. In casa Samp, invece, Caprari si conferma un giocatore su cui puntare perchè sa come lasciare il segno. Per una volta tra i flop ci finisce invece Mauro Icardi: è difficile criticare un giocatore che ha segnato 24 reti in campionato, ma gli errori nel derby gridano vendetta. Sulla sponda rossonera, invece, continua senza fine la crisi di Kalinic. Altre insufficienze che non lasciano presagire nulla di buono sono quelle di Babacar del Sassuolo, Cerci del Verona e Perica dell'Udinese.